Centro Promozione Danza

Associazione Sportiva Dilettantistica

Certificato medico: le nuove regole.

15414382-caduceo-medico-emblema-simbolo-per-farmacia-o-medicina-segno-medico-simbolo-della-farmacia-farmacia-      Il 21 agosto 2013 sono entrate in vigore nuove regole relative all’obbligo della certificazione medica per lo svolgimento delle attività ludico-motorie e sportive.
Queste nuove norme vanno in parte a modificare quelle già stabilite dal DM 24/04/2013, pubblicate nella Gazzetta Ufficiale del 20 luglio 2013.
Nello specifico, pur rimanendo l’obbligo del certificato medico per attività sportive non agonistiche, non vi è più l’obbligo per le attività ludico-motorie, intendendo come tale “l’attività praticata da soggetti non tesserati alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline associate, agli enti di promozione sportive (EPS) riconosciuti dal CONI, individuale o collettiva, non occasionale, finalizzata al raggiungimento e mantenimento del benessere psico-fisico della persona, non regolamentata da organismi sportivi, ivi compresa l’attività che il soggetto svolge in proprio, al di fuori di rapporti con organizzazioni o soggetti terzi”.

      In base alle norme citate la danza, apparentemente classificabile come attività ludico-motoria, quando praticata dagli allievi nei corsi delle scuole di danza costituite come A.S.D. è assimilabile all’attività sportiva non agonistica e quindi con l’obbligo della certificazione, in quanto regolamentata da un organismo che prevede il tesseramento dei soggetti che la praticano ad un EPS e quindi al CONI.

      Per la pratica di attività non agonistica (come definita dall’art.3 del DM 24/04/2013) vige l’obbligo di produrre certificato medico, ma non l’obbligo dell’elettrocardiogramma; sarà infatti lasciata “alla discrezionalità tecnica del medico certificatore la necessità o meno di prescrivere ulteriori esami clinici, come l’elettrocardiogramma”, come recita l’Art. 42-bis comma 2 (“Ulteriore soppressione di certificazione sanitaria”) del testo aggiornato del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69  (in S.O. n. 50/L alla Gazzetta Ufficiale – Serie generale – n. 144 del 21 giugno 2013), coordinato con la legge di conversione 9 agosto 2013, n. 98 e come specificato anche nel chiarimento del Ministero della Salute del 11 settembre 2013. 

2013 Certificati attività sportiva_chiarimenti Ministero Salute 11 settembre 2013

Per aprire i file in formato  pdf  hai bisogno di Adobe Reader che puoi scaricare gratuitamente da qui

reader_128

Oscar Bonavena
Coordinatore Scuole di Danza

UISP Comitato di Roma


ATTENZIONE: vedi aggiornamenti contenuti nel Decreto del Ministero della Salute 8 agosto 2014 (sett. 2014)


 

Share Button

3 Comments

  1. Salve, vorrei sapere se il certificato medico per l’attività sportiva non agonistica (ho due figlie che fanno danza)può essere rilasciato anche da un medico generico (ovvero non dal medico o pediatra di base). Vi ringrazio anticipatamente – Francesco Santoro

    1.    
      Nel decreto del 24 aprile 2013 del Ministero della salute "Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale (…)", pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20/07/2013 Serie Generale n. 169, all’art. 3 comma 2 si legge:
      "I praticanti di attività sportive non agonistiche si sottopongono a controllo medico annuale che determina l’idoneità a tale pratica sportiva. La certificazione conseguente al controllo medico attestante l’idoneità fisica alla pratica di attività sportiva di tipo non agonistico è rilasciata dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta, relativamente ai propri assistiti, o dal medico specialista in medicina dello sport su apposito modello predefinito."

      C’è da osservare però che il decreto conteneva (al comma 3) l’obbligo dell’elettrocardiogramma
      (anche per l’attività sportiva non agonistica).

       

       La legge n. 98 del 9 agosto 2013  (conversione del decreto n. 69 del 21 giugno 2013 – "Decreto del fare"), che lascia alla discrezionalità del medico l’obbligo dell’elettrocardiogramma, recita all’art. 42bis:

      "Rimane l’obbligo di certificazione presso il medico o pediatra di base per l’attività sportiva non agonistica. Sono i medici o pediatri di base annualmente a stabilire, dopo anamnesi e visita, se i pazienti necessitano di ulteriori accertamenti come l’elettrocardiogramma."

       

      Quindi il legislatore, pur sollevando i medici dall’obbligo di emettere certificati medici previo ECG, ha voluto ribadire che tali certificati (con la discrezionalità dell’ECG) debbono essere emessi dal medico di base che conosce il paziente.

       

      C’è infine da rilevare che:

      "Il Parlamento, in sede di conversione in Legge provvedimento recante disposizioni urgenti per le Pubbliche Amministrazioni, ha riaperto il tema dell’elettrocardiogramma come esame da effettuare per il rilascio del certificato medico. Questo e gli altri accertamenti saranno definiti da linee guida approvate con decreto del Ministro della salute, su proposta della Federazione nazionale degli ordini dei medici-chirurghi e degli odontoiatri, sentito il Consiglio superiore di sanità.
      Finché queste linee guida non saranno approvate si ritiene pertanto che non sussista ancora l’obbligo per il medico di effettuare detti esami se non sia lo stesso a valutarne l’opportunità."

      (Come riportato in una news letter sul sito di di Arsea srl del 5 novembre 2013)

       

      Oscar Bonavena

  2. Un’altra news del sito dell’Arsea srl del 5 novembre riporta:
    “La Regione Emilia Romagna nella Direttiva sulla certificazione medica in ambito sportivo, adottata il 7 ottobre scorso, ha affermato che anche i soggetti riconosciuti dal CONI possono organizzare attività di natura ludico-motoria in relazione alla quale non è necessario chiedere il certificato medico.”
    Insomma, il tema “certificato si o no” è ancora tutt’altro che definito…

Comments are closed.

Centro Promozione Danza Associazione Sportiva Dilettantistica © 2013 Nuova pagina 1  Soluzione dei problemi di visualizzazione del sito con il browser Internet Explorer

Questo sito è aggiornato senza alcuna periodicità e non è da intendersi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina dell'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7/03/01.
Contenuti ed immagini sono tutelati dalla normativa relativa alla proprietà intellettuale ed al copyright.

Home